Chi Sono

Mi chiamo Christian de Miranda, sono nato nel lontano 1976 ad Ariano Irpino (AV), ove attualmente risiedo.

All’età di soli 4 anni, rimasi affascinato da strani oggetti che mio padre acquistava prevalentemente dall’Inghilterra e su cui smanettava nel tempo libero. Si trattava dei primi personal computer della Sinclair: ZX80, ZX81 e ZX Spectrum.

Sinclair ZX80 Sinclair ZX81 Sinclair ZX Spectrum 48k

Pur utilizzandoli prevalentemente per giocare, far partire i giochi non era impresa da poco, se paragonata alle console attuali. Bisognava infatti inserire comandi su comandi. Ho imparato a scrivere sulla tastiera di un computer prima di aver imparato a scrivere ^^

Soprattutto mi divertivo a ricopiare i listati di codice che uscivano sulle riviste di settore dell’epoca, soprattutto quando poi mio padre comprò il ben più noto Commodore 64, la cui uscita ha rappresentato una vera e propria milestone per l’industria dei personal computer.

Commodore 64

Qualche anno dopo, avevo circa 10 anni, mio padre mi comprò quello che poi sarebbe diventato il mio più grande “amore”: il Commodore Amiga 500 (solo a dirlo mi vengono i brividi).

L’Amiga 500 è stato uno dei più grandi successi informatici di fine secolo, soprattutto in termini di architettura e potenzialità: giochi, applicazioni, demo e tanto altro; il tutto con una grafica straordinaria e un chip audio fenomenale (faccio presente che in quel periodo il PC che tuttora conosciamo come tale, aveva una grafica orribile a 16 colori e l’audio assente nella maggior parte di essi).

250px-Amiga500_system

Possedere un Amiga nel 1986-1987 ha cambiato molte persone, me compreso. Cavalcare l’inizio dell’era digitale ha formato gli attuali operatori, che possono vantare l’esperienza e la conoscenza profonda dell’informatica, dal basso livello a salire.

Iniziarono ad uscire anche strumenti di sviluppo semplificati per la creazione di giochi, fra tutti l’AMOS (per stampare il suo manuale consumai 2 nastri della mia mitica Epson LC-10).

L’avvento dei PC mi ha inizialmente allontanato dallo sviluppo, se non nell’apprendimento dell’MS-DOS. Nel 1995 però tutto cambia, quando mi incuriosii nel vedere mio cugino Stefano studiare su un libro di Peter Norton intitolato Programmazione Assembler per PC IBM, considerato tutt’oggi una pietra miliare.

Da allora la mia sete di conoscenza non si è più fermata e, con l’avvento di Internet in Italia ho potuto usufruire di una immensa mole di informazioni che ha consentito di avvicinarmi al mondo Microsoft Windows.

Nel 1997, dopo aver studiato per mesi i relativi libri, ho acquisito la mia prima Certificazione Microsoft sullo sviluppo di Applicazioni Desktop con Visual Basic, seguita l’anno successivo da una ulteriore certificazione per la versione successiva del noto IDE.

Dal 1997 al 2001 ho sviluppato svariate applicazioni desktop di carattere gestionale, personalizzate e non, tramite le società Starbit ed Euroware, di cui ero fondatore.

Nel 2001 sentivo che mi mancava qualcosa, soprattutto a livello teorico. Mi facevo domande che in qualche modo cozzavano con i tipici aspetti di sviluppo nell’ambito lavorativo, ma che sentivo di dover conoscere per una mia crescita personale.

Capisco finalmente che è arrivato il momento di iscrivermi all’università, scegliendo il corso di laurea in Informatica quinquennale (l’attuale magistrale 3+2), a Salerno presso la facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali.

Lascio quindi la mia azienda per trasferirmi dal 2001 al 2005 a Baronissi (SA), dove seguo e supero con profitto (media poco al di sopra del 29) 24 esami. Allo stesso tempo sviluppo soluzioni informatiche, questa volta sotto forma di applicazioni web e come consulente indipendente.

Nel luglio del 2005, avendo seguito ormai tutti i corsi decido di tornarmene a casa ad Ariano Irpino, dove vengo subito coinvolto in un progetto di Agenzia di Comunicazione Integrata, divenendone socio amministratore nei primi mesi del 2006.

Dal 2010 svolgo il ruolo di Software Engineer e CTO presso la X5G, software house specializzata in Web & Mobile Apps.

Negli ultimi tempi ho ripreso anche a studiare al fine di laurearmi: d’altronde mi mancano solo 4 esami.

I miei interessi si concentrano, a livello culturale, sulle scienze Matematiche, Fisiche e Naturali. Ho sempre avuto una naturale attrazione per queste cose, dovuta sicuramente a mio padre, biologo appassionato di scienza e al quale, è facile intuirlo, devo molto di ciò che sono diventato.

Per il (poco) tempo libero invece adoro i videogiochi, libri e fumetti, Film / Serial TV. Star Trek su tutti.

Ma più di tutto mi piace aggiornarmi e restare al passo con la tecnologia e l’informatica, delle quali difficilmente potrei fare a meno.

Per contattarmi, trovi tutte le informazioni nella pagina Contatti.

Rispondi